Filosofia, pedagogia, politica

Impegno Politico Civile

Gli anni sessanta e settanta: l'insegnamento, la contestazione, gli studenti, l'impegno politico

E-mail Stampa PDF

Negli anni sessanta e settanta la contestazione studentesca segnalava il bisogno di rinnovamento dell'università italiana. Masullo, per i caratteri originali del proprio insegnamento (riguardo i contenuti e i modi), è considerato dagli studenti uno dei professori progressisti. Egli in quegli anni in qualità di deputato prima e di senatore poi si occupa dei problemi del sistema scolastico. Inoltre come parlamentare europeo lavora al fianco di Nilde Iotti nella Commissione legale.

Leggi tutto...
 

Masullo candidato sindaco. Le elezioni al consiglio comunale di Napoli del 1992-1993

E-mail Stampa PDF

Masullo si mette di nuovo al servizio della politica quando dopo la crisi politica e sociale degli anni ottanta, agli inizi degli anni novanta si verifica un generale risveglio della coscienza collettiva. A livello locale egli dapprima anima per oltre un anno, a partire dal 1991, le “Assise di Palazzo Marigliano”, un movimento della società civile contro il progetto NeoNapoli previsto dal preliminare di Piano Regolatore. Forte della popolarità acquistata con questa esperienza è capolista del PDS nelle elezioni amministrative del giugno 1992 e poi, nel marzo del 1993, protagonista a Napoli della innovativa esperienza della "giunta del sindaco".

Leggi tutto...
 

L'impegno universitario degli anni ottanta

E-mail Stampa PDF

All'inizio degli anni ottanta alcuni importanti provvedimenti modificano l'organizzazione didattica e gestionale dell'università (vengono istituiti i dottorati di ricerca, riordinate le scuole di specializzazione, creati i Dipartimenti). Terminato l'impegno parlamentare Masullo dirige per due mandati il nuovo Dipartimento di Studi Filosofici dell'Università di Napoli intitolato ad Antonio Aliotta. Anche attraverso questo incarico egli incide sulle direzioni della ricerca filosofica a Napoli.

Leggi tutto...
 

L'impegno politico-civile degli anni novanta

E-mail Stampa PDF

A livello di politica nazionale Masullo dal 1994 al 2001 è di nuovo impegnato per due legislature al Senato. Egli è membro della Commissione di vigilanza dei servizi radiotelevisivi e, come negli anni settanta, della Commissione per l’istruzione pubblica e i beni culturali in anni nei quali i provvedimenti relativi a istruzione, università e ricerca sono numerosi e importanti. Il suo spessore filosofico emerge inoltre quando in aula si discutono disegni di legge relativi a temi quali l’ergastolo o la procreazione assistita.

Leggi tutto...